Gerusalemme, decine di Palestinesi feriti dalle forze israeliane fuori dalla moschea al-Aqsa

Gerusalemme-Decine di palestinesi sono stati feriti, martedì sera, tra cui il predicatore di Al-Aqsa, shaykh Ikrima Sabri, a seguito dell’attacco delle forze israeliane sui fedeli riuniti in preghiera, per il terzo giorno consecutivo, nei pressi della Porta dei Leoni (Bab al-Asbat), nella città occupata di Gerusalemme.Testimoni oculari hanno affermato che le forze israeliane hanno sparato proiettili di metallo rivestiti di gomma, bombe acustiche e lacrimogeni contro i cittadini che stavano effettuando le preghiere della sera davanti alla Porta dei Leoni, ferendone a decine.

La Mezzaluna Rossa palestinese ha trasportato 14 feriti all’ospedale al-Muqassad, tra cui una persona con gravi lesioni al torace.

Martedì, migliaia di Palestinesi hanno effettuato le preghiere del tramonto e della sera nelle vie vicine alla moschea Al-Aqsa, all’interno della Città Vecchia di Gerusalemme, dopo aver superato le barriere stabilite dalle forze di occupazione per bloccare il loro accesso al centro della città.

Le forze di occupazione hanno dislocato rinforzi militari nell’area, in un’atmosfera carica di gravi tensioni.